Features

Inizia domani sera, con l’apertura delle taverne rionali, il viaggio nella grande gastronomia della Quintana. Dieci suggestivi angoli di Foligno apriranno le porte per proporre agli avventori le grandi eccellenze del territorio declinate nelle tante specialità che ogni anno arricchiscono i menù delle Taverne della Quintana. L’apertura di domani sera segna l’inizio vero e proprio della Festa con il Popolo della Quintana pronto ad accogliere il visitatore e, soprattutto, pronto a stupirlo con gradevolissime sorprese. Tante le novità che quest’anno i Rioni propongono agli avventori grazie alla qualità dei prodotti tipici confezionati nelle gustose ricette della tradizione e accompagnati da grandi vini. La Quintana celebra la gastronomia con un’ampia proposta rivolta a soddisfare ogni palato. L’offerta è stata rinnovata e viene declinata anche in accattivanti ricette della gastronomia secentesca che accompagnano i piatti della tradizione del nostro territorio. Gli Scalchi sono al lavoro per sedurre i tantissimi visitatori attesi nelle serate di Quintana.

 

Il Consiglio dei Cento ha approvato il Bilancio consuntivo 2015. La massima assise del Popolo della Quintana si è riunita ieri sera nel ridotto dell’Auditorium San Domenico di Foligno per approvare il consuntivo del 2015 e per votare le modifiche agli articoli statutari n. 18 (Presidenza Consiglio dei Cento), n. 41 (Riunione del Comitato Centrale), n. 53 (Bilancio preventivo) e n. 54 (Bilancio consuntivo). La prima parte del Consiglio è stata caratterizzata dalla lettura, da parte del Tesoriere Fernando Fucinese, della relazione del Consiglio Direttivo al Bilancio 2015 a cui è seguito l’intervento del dottor Claudio Di Cesare, presidente del Collegio dei Revisori. Successivamente il bilancio è stato approvato a larga maggioranza. Poi, alla presenza del notaio, dottoressa Elisabetta Carbonari, l’assemblea ha votato all’unanimità le modifiche allo Statuto. Il Consiglio dei Cento ha dunque approvato l’operato del Consiglio Direttivo ed il bilancio segna un cambio di rotta nella gestione dell’Ente costretto a fare i conti con la crisi economica che ha fatto sentire i suoi effetti anche sulla Quintana. “La gestione è stata impostata su un criterio di massima rigorosità – ha spiegato Fucinesecercando di rispettare al massimo i limiti di spesa dettati dal bilancio preventivo approvato. Siamo riusciti infatti a rispettare i costi preventivati confermando il livello di eccellenza raggiunto dalla manifestazione”. Nel documento è stata riservata grande attenzione alla situazione patrimoniale e finanziaria ed il bilancio si è chiuso anche con un piccolo utile che è stato destinato al fondo di riserva. Soddisfazione anche del Presidente dell’Ente, Domenico Metelli che ha sottolineato come i risultati raggiunti, certificati dai numeri del bilancio, siano il frutto di un grande lavoro di squadra tra il Direttivo, i Priori e tutti i consiglieri dei Rioni. “Questa sera c’è tutta la Quintana – ha commentato il Presidente – e desidero ringraziare tutti per la grande partecipazione ad uno dei momenti più importanti nella vita della nostra manifestazione. Quest’anno – ha concluso – abbiamo iniziato con il piede giusto e sono convinto che il Popolo della Quintana regalerà alla città ancora un’altra edizione memorabile della grande Festa di Foligno”.