IL PROGRAMMA DI SETTEMBRE 2020

Il 27 agosto apriranno le taverne rionali, il 30 agosto sono previste le prove ufficiali e per il 13 settembre è stata fissata la data della Giostra della Quintana 2020.

Ieri pomeriggio il Comitato Centrale dell’Ente Giostra della Quintana ha deliberato il programma del settembre quintanaro, riproponendo le date che erano state fissate ad inizio anno.
Il Presidente Domenico Metelli ha dichiarato che la Quintana ha una responsabilità nei confronti della città di Foligno e il mondo quintanaro si è assunto l’impegno di garantire lo svolgimento della manifestazione attuando scrupolosamente tutte le misure di sicurezza necessarie nel rispetto normativo.

Le taverne della città seguiranno le normative previste per i ristoranti: sarà garantito il distanziamento tra i commensali, gel santificanti saranno a disposizione degli avventori, i popolani indosseranno la mascherina durante il servizio come i clienti quando si alzeranno dal tavolo e si sposteranno all’interno della taverna, verranno igienizzate le superfici. Queste sono solo alcune delle norme previste.

Per quanto riguarda l’accesso al Campo per la Giostra del 13 settembre, l’Ente Giostra ha pianificato un protocollo specifico per attuare tutte le norme vigenti all’entrata, all’uscita e dentro il Campo. Gli spettatori dovranno indossare la mascherina per fare ingresso alla gara. Il numero di posti disponibili sarà deciso dagli organi competenti secondo le disposizioni che saranno in vigore per la data della Giostra.

SI E’ CONCLUSO IL “PROGETTO QUINTANA A SCUOLA 2020”

Si è concluso il “Progetto Scuola 2020” organizzato dall’Ente Giostra della Quintana di Foligno e che quest’anno si è concretizzato in un concorso dal titolo “…..e se arriva la Quintana anche il virus s’allontana” rivolto alle scuole primarie e alle scuole secondarie di primo grado. 

Grande è stata la partecipazione degli alunni che hanno presentato numerosi elaborati. Ricordiamo che si poteva partecipare al concorso con un disegno, con un altro manufatto, composizione di materiali vari, oppure, con un testo scritto di poesia o prosa. Ovviamente l’ispirazione doveva venire dal proprio Rione di appartenenza. Il compito della Giuria, che ricordiamo era composta da Riccardo Ricci, dalle professoresse Rita Barbetti e Ambra Cenci, e dall’Assessore alla scuola del Comune di Foligno Paola De Bonis, è stato difficile sia per la qualità degli elaborati, sia per la grande passione quintanara dimostrata dai partecipanti. La premiazione ufficiale si terrà il prossimo 7 settembre alle ore 17 a Palazzo Candiotti dove, ai vincitori, verrà consegnato  il fazzolettone del proprio Rione e il biglietto per accedere ad un apposito settore riservato del “Campo de li Giochi” da dove poter assistere alla prossima Giostra insieme ai loro genitori.

Da parte dell’Ente Giostra un grande ringraziamento a tutti i partecipanti, agli insegnanti e ai dirigenti scolastici che hanno reso possibile il successo del “Progetto scuola 2020”, in un momento particolarmente difficile come quello che abbiamo vissuto.

SPECIALE TV DEDICATO ALLA GIOSTRA DELLA QUINTANA

Domani , martedì 16 giugno, alle ore 21 sul canale 11 e, in replica, mercoledì 17 giugno alle ore 22.30 sul canale 110 del digitale terrestre, andrà in onda uno speciale televisivo dedicato alla Giostra della Quintana di Foligno.

Un viaggio nelle immagini e nella storia della Quintana, in alcuni dei momenti che hanno visto la manifestazione protagonista al di fuori dei confini regionali.

Lo speciale, condotto da Manuela Marinangeli, sarà disponibile sul canale YouTube Quintana Channel da giovedì 18 giugno.

QUINTANA CHANNEL E INCONTRI CULTURALI ON LINE: DA LUNEDì NUOVI APPUNTAMENTI QUINTANARI

Inizia lunedì 8 giugno il programma della Giostra della Quintana dedicato a TV e incontri culturali. 

Quintana Channel 

Alle ore 14 andrà su onda su Umbria TV la prima puntata del Quintana Channel, il contenitore d’informazione dedicato alla manifestazione folignate.

Uno spazio televisivo condotto da Manuela Marinangeli, in onda su Umbria Tv e sul canale YouTube Quintana Channel, dove è protagonista la Quintana con i suoi eventi e i suoi personaggi.

La programmazione del 2020 viene confermata dall’8 giugno, tutti i giorni alle ore 14 sul canale 10 di Umbria TV in replica alle 20.30 sul canale YouTube Quintana Channel e alle una di notte sempre sul canale 10 di  Umbria Tv.

Eventi culturali on line

La sfera culturale della manifestazione, pilastro fondante del programma annuale della Giostra della Quintana, si trasferisce in rete.

E’ stato programmato infatti uno streaming di comunità completamente gratuito messo a disposizione dagli utenti tramite il canale YouTube Quintana Channel e la pagina Facebook Giostra della Quintana di Foligno.

Il percorso culturale dal titolo “Chi non sa far stupir vada alla striglia – incontri culturali della Quintana” è composto da discussioni su vari aspetti del barocco disponibili da lunedì ogni giorno alle ore 18.30.

Gli incontri sono tenuti da professori ed esperti del settore tra cui Pierluigi Mingarelli, Massimiliano Dragoni, Guglielmo Tini, Alessandro La Porta, Irene Marone, Glenda Giampaoli Canapa e Maddalena D’Amico. 

In uscita l’edizione di giugno della Rivista Qui

La comunicazione della Giostra della Quintana nel 2020 non si è fermata durante il lockdown, al contrario si è scelto di utilizzare e rafforzare i canali on line della manifestazione per raggiungere un numero di utenti, che le restrizioni attuate, non avrebbero consentito di poter coinvolgere.

Nel periodo in cui si sarebbe dovuta svolgere la Giostra della Sfida, l’Ente Giostra edita la versione di giugno della rivista QUI.

Come di consuetudine la pubblicazione raccoglie notizie, foto e racconti di Quintana, approfondimenti culturali, raccolte di articoli dedicati alla manifestazione e i saluti delle istituzioni.

In virtù del momento storico, per garantirne la fruibilità nel pieno rispetto della sicurezza, QUI verrà distribuita nel formato on line.

La rivista verrà presentata domani, giovedì 4 giugno alle ore 18.30 con un video party sulla pagina Facebook Giostra della Quintana di Foligno, e rimarrà a disposizione dei fruitori sul sito quintana.it e sui social della manifestazione (Facebook Giostra della Quintana di Foligno / instagram Quintana Foligno).

L’idea di non fermare la pubblicazione di Qui nasce dalla volontà del Presidente dell’Ente Giostra Domenico Metelli e dei magistrati  Alessio Castellano, addetto alla comunicazione e Marco Bosano, responsabile della promozione, di non spegnere i riflettori sulla manifestazione e di accompagnare gli appassionati di Quintana anche questo momento sospeso.

La realizzazione della rivista è stata resa possibile grazie al contributo e alla collaborazione dei Priori dei Rioni, del direttivo dell’Ente Giostra, delle penne che hanno firmato le pagine di Qui, tra cui Guglielmo Castellano, Daniele Falchi, Roberto Frisori, Michele Piermarini e Paola Tedeschi,  del saluto del sindaco di Foligno Stefano Zuccarini e della madrina della Quintana Federica Moro. L’aspetto fotografico è stato curato da Vanessa Raiola, il coordinamento grafico e redazionale da Manuela Marinangeli.

DELIBERATE LE DATE DEL 2020

Il Comitato Centrale dell’Ente Giostra della Quintana, riunitosi ieri sera in videoconferenza,  ha deliberato, al termine di una lunga riunione, di fissare per il prossimo 29 agosto lo svolgimento della Giostra della Sfida, già prevista per il 13 giugno e rinviata per l’emergenza Coronavirus. La Giostra della Rivincita si terrà, invece, il 20 settembre.

La decisione presa conferma la volontà dell’Ente Giostra e dei 10 Rioni, sempre che sussistano le necessarie condizioni di sicurezza e di rispetto normativo, di tenere viva anche per il 2020 la maggiore Festa cittadina.

Nella stessa riunione il Comitato Centrale ha deliberato di accogliere la richiesta pervenuta dall’Amministrazione Comunale e finalizzata a mettere a disposizione dei ristoratori di Foligno, che ne faranno richiesta, le 10 taverne rionali per il periodo estivo. La proposta, approvata all’unanimità dai dieci Priori, dimostra ancora una volta il forte legame della nostra manifestazione con tutto il tessuto cittadino.

Anche il sindaco di Foligno avv. Stefano Zuccarini ha accolto con favore la decisione presa dall’Ente Giostra: “prendo atto con soddisfazione della decisione di disputare le due giostre, emergenza epidemiologica permettendo, in un periodo così delicato per la tenuta anche identitaria della nostra comunità e ringrazio a nome della città l’Ente Giostra ed i Rioni per il concreto sostegno fornito alle attività produttive locali con la messa a disposizione delle taverne rionali “.

Soddisfazione per le decisioni prese da parte del Rappresentante dei Priori Andrea Ponti “Quella dell’individuazione delle date è stata una scelta sofferta, ma presa all’unanimità dimostrando la compattezza e il senso di responsabilità dei dieci Priori. La decisione di mettere a disposizione le taverne Rionali credo che confermi, mai ce ne fosse stato bisogno, come il mondo della Quintana abbia a cuore prima di tutto il bene della città”. 

Il Presidente dell’Ente Giostra Domenico Metelli ha voluto sottolineare l’importanza delle scelte prese nella riunione di ieri “La Quintana si è dimostrata, ancora una volta, unita e compatta nella volontà di voler garantire lo svolgimento della più importante Festa della città. Anche la scelta di mettere a disposizione le taverne dimostra, chiaramente, come la Quintana sia parte integrante ed imprescindibile della nostra città, sempre pronta a coglierne con responsabilità le esigenze, soprattutto, nei momenti di difficoltà che questa si trova a vivere  .

 

SOPPRESSIONE DELLA DIOCESI DI FOLIGNO: LA PREOCCUPAZIONE DEL PRESIDENTE METELLI

Il Presidente Domenico Metelli, a nome di tutto l’Ente Giostra della Quintana, esprime profonda preoccupazione riguardo alle voci che vogliono, con la partenza di sua Eccellenza Monsignor Gualtiero Sigismondi, la soppressione della Diocesi di Foligno.

Pur nel massimo rispetto delle decisioni prese dalla Santa Sede, tale notizia, se dovesse trovare conferma, rappresenterebbe una ferita al corpo della nostra città e della Quintana di cui il Vescovo è, tradizionalmente, uno dei protagonisti ed un importante e attento interlocutore. Vogliamo ricordare, in questo momento, la visita pastorale che Sua Eccellenza Monsignor  Gualtiero Sigismondi, appena insediato nella nostra Diocesi, volle effettuare nelle dieci taverne Rionali. Viaggio all’interno della Quintana che rimane nel cuore dei quintanari e che rappresentò un importante momento di crescita per la nostra Festa.

Tale decisione mirata a privare la terza città dell’Umbria del proprio Pastore ci troverebbe sgomenti, anche, in riferimento al difficilissimo momento storico che stiamo vivendo. E’ una pandemia, quella in corso, che lascerà pesanti strascichi per lungo tempo e sotto ogni aspetto della nostra vita. Situazione, questa, che rende ancor più necessaria la presenza del Vescovo all’interno della cattedrale di San Feliciano.

Pienamente condivisibili sono, pertanto, le preoccupazioni espresse dal Sindaco di Foligno Avv. Stefano Zuccarini, in merito alla paventata soppressione della nostra diocesi e al conseguente depauperamento del territorio di Foligno sia da un punto di vista sociale che culturale.

Tutto l’Ente Giostra, con l’occasione, vuole ringraziare Sua Eccellenza Gualtiero Sigismondi per quanto fatto in questi anni per Foligno e la Quintana e fargli i migliori auguri per il nuovo incarico nella Diocesi di Orvieto-Todi.

RINVIATA LA GIOSTRA DELLA SFIDA DI SABATO 13 GIUGNO A DATA DA DESTINARSI

Il Comitato Centrale dell’Ente Giostra della Quintana di Foligno, riunito in videoconferenza, ha deliberato all’unanimità il rinvio della Giostra del 13 giugno prossimo a data da destinarsi.

La sofferta decisione, presa in piena sintonia con l’amministrazione comunale, è stata, ovviamente, determinata dall’emergenza pandemica in corso nel nostro Paese e nel resto del mondo. 

Resta ferma la volontà dell’Ente Giostra e dei dieci Rioni, nello spirito che ha caratterizzato la nostra Festa fin dalle sue origini, di effettuare la Giostra appena le condizioni lo renderanno possibile, nella consapevolezza , però, che la Quintana, festa di popolo per antonomasia, potrà effettuarsi solamente nella piena libertà di partecipazione. 

QUINTANA A SCUOLA

Nonostante l’emergenza coronavirus la Quintana non dimentica i più piccoli e riparte con il “Progetto Scuola”, ovviamente, adeguandosi alla situazione attuale.
L’iniziativa, rivolta a tutte le scuole primarie e alle scuole secondario di primo grado, è finalizzata, come sempre, a rafforzare i rapporti tra la Giostra e le nuove generazioni.
Visto inoltre il difficile momento di obbligata inattività scolastica, il progetto punta a incitare gli alunni a lavorare con la creatività e la manualità.
L’iniziativa, seguita in particolare dal Vice Presidente dell’Ente Giostra. prof.ssa Rita Barbetti e dal Magistrato Simone Capaldini, consisterà in un concorso dal titolo “…e se arriva la Quintana anche il virus s’allontana”.
Ogni alunno potrà partecipare con un disegno, con un altro manufatto o composizione di materiali vari, oppure, con un testo scritto di poesia o prosa. Ogni bambino dovrà ispirarsi al proprio rione di appartenenza, se ne ha già uno, oppure ne potrà scegliere uno a suo piacimento.
Il termine di presentazione dei lavori sarà il 10 giugno e i 10 vincitori, (proclamati da una giuria composta da Riccardo Ricci, le professoresse Rita Barbetti e Ambra Cenci, e l’Assessore alla scuola del Comune di Foligno Paola De Bonis), riceveranno in premio il fazzolettone del proprio Rione. Inoltre avranno un apposito settore riservato del “Campo de li giochi” da dove poter assistere alla prossima Giostra insieme ai loro genitori.
Per la consegna degli elaborati contattare il numero 3495845918.

Laboratorio di danze antiche e primo Barocco

Dopo il successo  del laboratorio musicale “Suoni per la Festa…della Quintana” che ha registrato il tutto esaurito in pochi giorni, continua il viaggio attraverso gli aspetti musicali e ludici del Barocco. “Danze di Quintana”, questo il titolo del laboratorio di “danze antiche e primo Barocco” che, a partire dal prossimo 3 marzo,  si svolgerà ogni martedì dalle ore 19 alle 20 e 30 nelle splendide sale di palazzo Candiotti.

Il corso sarà dedicato allo studio delle danze tardo rinascimentali e del primo barocco italiano secondo gli insegnamenti del maestro Thoinot  Arbeau, autore del trattato “Orchésographie e trattato in forma di dialogo attraverso il quale tutti possono facilmente imparare e praticare l’onesto esercizio delle danze  edito per la prima volta nel 1589, e del maestro Fabritio Caroso da Sermoneta, autore di due grandi manuali di danza, considerati al giorno d’oggi una fonte fondamentale, in quanto spiegano i passi di danza e la musica impiegata nei balli della seconda metà del XVI secolo. 

Il laboratorio è gratuito ed è rivolto a tutti coloro che hanno la curiosità di scoprire o approfondire la conoscenza della danza antica. 

Sarà la professoressa Daniela D’Aurizio, diplomata alla scuola di Pedagogia della mediazione corporea e DanzaMovimentoTerapia ad orientamento simbolico-antropologico di Perugia,  presso la quale ora è docente e Membro del Comitato Internazionale della Danza (CID UNESCO), a guidare i partecipanti in un affascinante viaggio nella danza antica.

Il corso è organizzato dall’Ente Giostra della Quintana in collaborazione con l’associazione Resonars “Accademia d’arti antica” di Assisi, dal Centro Umbro Danza Movimento Terapia e dalla Scuola Comunale di Musica “Alessandro Biagini” con il Patrocinio del Comune di Foligno.

Per iscrizioni e info contattare il 328 0333869 oppure scrivere a dani.daurizio@gmail.com