Viaggio nella Foligno barocca

Sabato 26 gennaio alle ore 15.30 ci sarà una visita guidata alla scoperta del ‘600 e della Foligno barocca, tra arte, architettura, giostre e stravaganze.

Foligno, per le sue qualità urbanistiche, si differenzia in modo sostanziale dal resto dell’Umbria, dove trionfa un’architettura di sapore medievale. Città della Quintana, erede di un fastoso retaggio barocco, custodisce alcuni tra i più importanti palazzi gentilizi del centro Italia. Questo viaggio si propone di far scoprire ai visitatori pezzi importanti e pregevolissimi dell’arte e dell’architettura.

L’appuntamento è a piazza san Domenico. Prima tappa: Palazzo Brunetti-Candiotti oggi sede dell’Ente Giostra della Quintana, considerato uno degli esempi più maturi e ambiziosi della tradizione tipologica folignate. All’interno del Palazzo i visitatori potranno fare l’esperienza del Laboratorio Quintana 4d, un’occasione per vivere in prima persona la grande emozione della Giostra, grazie all’utilizzo delle nuove  tecnologie e della realtà virtuale.
Poi ci sarà la visita dell’Oratorio del Crocifisso e di quello di San Giuseppe, ancora oggi custodi della passata storia religiosa e sociale della città, nonché scrigni d’arte.

 

Prenotazione obbligatoria, costo della visita 10 euro.

Rif: Meravigliarti in Umbria cell. 345.2753472

meravigliarti.inumbria@gmail.com

facebook.com/MeravigliartiinUmbria

La Cerimonia di insediamento dell’Ente Giostra Quintana

Ieri pomeriggio, mercoledì 23 Gennaio, alle ore 18.30 presso la Sala Consiliare del Comune di Foligno, si è svolta la cerimonia di insediamento del direttivo dell’Ente Giostra Quintana.

Ad assistere all’evento le autorità civili e militari della Città e i Priori dei dieci Rioni.  Il Sindaco di Foligno Nando Mismetti,  ha sottolineato come “la Quintana sia la migliore espressione dell’amore per la nostra città ” e che “l’indissolubile binomio Foligno-Quintana ha permesso il raggiungimento di importanti traguardi: oggi la nostra manifestazione è ambasciatrice dell’Umbria , come lo è stata all’Expo di Milano e  al Columbus Day di New York“.  Ha infine concluso esortando tutti alla concordia e all’unità, come scritto nel Bando Giostra, per superare le difficoltà che questo momento storico sta presentando.

Dopo il saluto del primo cittadino è iniziata la Cerimonia di consegna delle Chiavi, pubblico riconoscimento dell’insediamento degli eletti.  Andrea Ponti, il Rappresentante dei Priori, ha salutato la platea, ringraziando ” i Consigli rionali che hanno partecipato alla tornata elettorale e con grande maturità e intelligenza si sono accordati nella creazione di una squadra competitiva” e i  “dieci eletti che si sono messi a disposizione senza esprimere richieste particolari se non la volontà di lavorare per la crescita della Giostra della Quintana”, per poi consegnare la prima chiave a Domenico Metelli, Presidente dell’Ente Giostra Quintana, che a sua volta ha affidato le altre chiavi a Rita Barbetti , vice Presidente, ai magistrati Marco Bosano, Lucio Cacace, Simone Capaldini, Mauro Carboni, Alessio Castellano, Maurizio Metelli, Arnaldo Radi, Luca Radi e al Maestro di palazzo Alessandro Castellani.

Il Presidente Metelli nel suo intervento a chiusura della cerimonia ha sottolineato il cambiamento radicale che è avvenuto nelle cariche quintanare. “Dopo le elezioni rionali sono stati nominati sette nuovi Priori e nel direttivo dell’Ente sono entrati cinque nuovi MagistratiE’ totalmente cambiato anche l’assetto dell’organico ai vertici della Quintana: da personalità tecniche oggi siamo passati a figure di lungo corso quintanaro che hanno ricoperto le cariche più importanti all’interno dei Rioni. Questo ora ci permette di intraprendere una nuova missione per rendere la prossima Quintana ancora più bella di quelle passate.” E a chi gli contesta di non essere lui il nuovo, risponde “Fino a che la maggioranza dei Rioni mi chiederà di assumere questo onere ed onore, io risponderò sempre si, perché un vero quintanaro non si tira indietro quando si deve lavorare per il bene della manifestazione e della Città“.

Ecco in dettaglio chi sono i membri del nuovo Direttivo

Domenico Metelli / Presidente Ente Giostra Quintana

Noto imprenditore della nostra città, insignito dell’onorificenza di Cavaliere del lavoro, la sua passione per la Quintana lo porta prima, come consigliere onorario, al Rione Croce Bianca e dal 2000 alla Presidente dell’Ente Giostra. Con lui nasce un nuovo sviluppo della manifestazione, che in diverse occasioni ha rappresentato la regione Umbria sia a livello nazionale che internazionale. 

 

 

Rita Barbetti / Vice Presidente Ente Giostra Quintana

Vice Sindaco della Città di Foligno, sempre in prima linea nella vita associativa e in particolare nel volontariato e nella solidarietà.
Una grande passione che la lega alla Giostra della Quintana, tanto da presenziare personalmente alle trasferte della manifestazione per l’Expo di Milano e il Columbus Day di New York.

 

I MAGISTRATI

Marco Bosano

Esercita la professione di Avvocato dal 1993.
La sua passione quintanara è legata al Rione Morlupo, di cui è stato socio dal 1982: dopo diversi anni da Vice Priore, dal 2000 al 2014 è stato alla guida del popolo rosanero e poi economo fino al 2018. Dal 2010 al 2012 è stato Rappresentante dei Priori e ha partecipato alla redazione dello nuovo statuto dell’Ente Giostra Quintana.

 

Lucio Cacace

Impiegato presso il Ministero di Giustizia al Tribunale di Spoleto. Una lunghissima esperienza quintanara.
Priore del Rione Pugilli dal 1979 al 2002.
E’ stato Decano dei Priori. Dal 2003 ad oggi Magistrato dell’Ente Giostra, impegnato prima nel rapporto con i Rioni e poi (dal 2014) come Presidente della Commissione Tecnica.

 

Simone Capaldini

Titolare di Agenzia Assicurativa. Quintanaro DOC, da anni in prima linea nel Rione Spada: a 16 anni è stato consigliere, poi economo e infine Priore dal 2006 al 2010. Nel 2014 entra nel direttivo dell’Ente Giostra come Magistrato addetto al Rapporto con i Rioni.

 

Mauro Carboni

Avvocato patrocinante in Cassazione, Consigliere dell’Ordine degli Avvocati di Perugia dal 2000 al 2004. Attualmente ricopre la carica di consigliere della Fondazione Forense.
Componente della Commissione di Disciplina di Appello Nazionale della FIGC.
Appassionato contradaiolo del Rione Badia, dapprima Popolano, poi Tamburino, e, quindi, Responsabile di Commissione rionale e infine Vice Priore.

 

Alessio Castellano

Svolge la professione di Avvocato nella nostra città. Da sempre in prima linea nella vita quintana del Rione Spada, dove ha raggiunto la massima carica di Priore per 8 anni, dal 2010 al 2018. Dal 2014 è stato Rappresentante dei Priori.

 

Maurizio Metelli

Amministratore della GIEMMEGI Color dal 1978 al 2018. La sua avventura quintanara è legata al Rione Contrastanga di cui è stato consigliere economo nonchè Priore per ben 14 anni dal 1996 al 2010. Negli ultimi 4 anni di mandato è stato Decano dei Priori.

 

Arnaldo Radi

Geometra ed ex Presidente dei Geometri di Foligno.
Dal 1976 rionale del Badia ed ora socio onorario.
Entra nell’organico dell’Ente Giostra nel 2002 come Magistrato con delega al Patrimonio.

 

Luca Radi

Dottore in Economia e Commercio.
Consulente in materie economico-finanziarie ed esperto in marketing territoriale.
Da anni impegnato nella vita associativa e culturale della città. Presidente della Pro Foligno e de La Francescana Ciclostorica asd.
E’ consigliere in Confcommercio Foligno e Console del Touring Club Italiano per la Valle Umbra.

 

Alla Cerimonia di insediamento erano presenti: il Colonnello Massimiliano Bianchi, vice comandante del centro di selezione e reclutamento dell’esercito di Foligno, Antonio Auriemma, comandante della Guardia di Finanza, l’assessore regionale Luca Barberini, Joseph Flagiello, segretario particolare della Presidente della Regione Umbria, l’assessore del Comune di Perugia e Presidente di “Perugia 1416” Teresa Severini, il Presidente della Fondazione “Cassa di Risparmio di Foligno” Gaudenzio Bartolini, il Presidente di “Festa di Scienza e Filosofia” ed ex Presidente dell’Ente Giostra Pierluigi Mingarelli, il Presidente della Confcommercio di Foligno  Aldo Amoni e l’ex presidente della Confartigianato Giovanni Bianchini. A fare gli onori di casa gli assessori del Comune di Foligno Maura Franquillo, Cristina Grassilli, il presidente del Consiglio Comunale Alessandro Borscia, i consiglieri Luca Bellagamba e Riccardo Meloni.

 

Le elezioni del Comitato Centrale

Si sono svolte ieri sera, venerdì 18 Gennaio, le elezioni per il rinnovo dei massimi vertici dell’Ente Giostra della Quintana di Foligno. Come ormai è consuetudine il Consiglio dei 100 è stato ospitato dal Centro Nazionale di Selezione e Reclutamento dell’Esercito.

Le operazioni elettorali si sono svolte, nella massima regolarità, sotto la supervisione della Commissione Elettorale dell’Ente Giostra della Quintana presieduta dall’Avv. Sandro Ridolfi.

Come da regolamento la prima “chiamata” degli elettori ha riguardato l’elezione del Presidente e del Vice Presidente dell’Ente Giostra. Domenico Metelli, candidato alla Presidenza e Rita Barbetti, candidata alla Vice Presidenza, hanno superato il quorum di 76 voti (la metà più uno dei 150 consiglieri aventi diritto al voto) previsto dallo statuto per poter accedere alle massime cariche della Quintana. 

96 preferenze, 18 schede bianche e 8 schede nulle per l’elezione del Presidente Metelli, 113 preferenze, 7 schede bianche e 2 schede nulle per la Vice Presidente Barbetti. 122 i votanti.

Successivamente, i componenti del Consiglio dei 100 sono passati all’elezione degli 8 magistrati che, insieme al Presidente, al Vice Presidente e al Rappresentante dei Priori, andranno a comporre il Direttivo dell’Ente Giostra della Quintana per i prossimi 4 anni.

I magistrati sono: Marco Bosano con 68 preferenze, Lucio Cacace con 102, Simone Capaldini con 98, Mauro Carboni con 102, Alessio Castellano con 95, Maurizio Metelli con 100, Arnaldo Radi con 93 e Luca Radi con 97.

Alla fine della serata è stato confermato, con il gradimento dei presenti, il collegio dei Revisori dei Conti presieduto da Claudio di Cesare e composto da Paolo Arcangeli, Paolo Pisello, Fabio Castellani e Sandro Giabbecucci.

Il prossimo appuntamento è fissato per mercoledì 23 Gennaio quando, presso la Sala Consiliare del Comune di Foligno alle ore 18.30, si terrà la Cerimonia Ufficiale d’insediamento del nuovo Direttivo dell’Ente Giostra della Quintana.

Server sicuro https

HyperText Transfer Protocol over Secure Socket Layer (HTTPS) è un protocollo per la comunicazione sicura. Consiste nella comunicazione tramite il protocollo HTTP (Hypertext Transfer Protocol) all’interno di una connessione criptata fornendo come requisti chiave:

1 autenticazione del sito web visitato
2 protezione della privacy (riservatezza o confidenzialità)
3 integrità dei dati scambiati tra le parti comunicanti.

Accedi al sito con server sicuro https://www.quintana.it 

Scegli il treno per la Quintana

Scegli il treno per raggiungere la Quintana, esclusivi vantaggi per te!
Presenta alla biglietteria della Giostra il biglietto del treno e ricevi un gradito omaggio.
E per i gruppi di almeno quattro persone, gratuito un biglietto ogni 4 per la Giostra. Prenota quattro posti on line su questo sito e paga con bonifico l’importo relativo a soli tre posti, anziché quattro.

Per usufruire dell’offerta è necessario specificare nel campo Commento o Messaggio, al momento della prenotazione,  “La Quintana in Treno”.

Al momento del ritiro dei biglietti presso la biglietteria della Giostra, esibisci il titolo di viaggio Trenitalia per giustificare l’omaggio.
La promozione è valida sia per la Giostra della Sfida che per la Giostra della rivincita, presentando al botteghino una delle seguenti tipologie di titoli di viaggio Trenitalia:
– biglietto del treno con destinazione Foligno, valido per lo stesso giorno della visita alla manifestazione;
– abbonamento regionale Trenitalia con origine e/o destinazione una qualunque stazione dell’Umbria, in corso di validità;
– biglietto integrato “Umbria GO” in corso di validità;
– tessere Smart Card rilasciate ai dipendenti Trenitalia e loro familiari.
Se hai prenotato quattro posti e pagato il prezzo di tre biglietti e non sei in grado di esibire i titoli di viaggio Trenitalia sopra specificati, non potrai ottenere il biglietto omaggio, dovrai acquistarlo al prezzo ufficiale previsto.

La Quintana In Treno
Chi utilizza il treno per recarsi visitare la manifestazione Giostra della Quintana di Foligno beneficia di vantaggi dedicati nell’ambito della manifestazione.
Foligno è servita ogni giorno da circa 50 treni regionali e interregionali (24 la collegano direttamente a Roma, 16 ad Ancona e 13 a Firenze), che rappresentano un’opportunità per contribuire alla salvaguardia dell’ambiente ed evitare il problema del parcheggio.
Il centro di Foligno è facilmente raggiungibile a piedi i dalla stazione ferroviaria.
Info a acquisti su www.trenitalia.com

Prove Ufficiali

Prove Ufficiali in programma per il 3 giugno 2018 ore 21 al Campo de li Giochi.

Prima Tornata / i tempi

AMMANNITI
Marco Diafaldi su Freccia del Veio 56.45
BADIA
Cristian Cordari su Agnesotta 53.43
CASSERO
Luca Innocenzi su Guitto 53.53
CONTRASTANGA
Riccardo Raponi su Tuttavia 54.83
manca il secondo anello
CROCE BIANCA
Massimo Gubbini su Lord Antani 53.69
GIOTTI
Stefano Antonelli su Becky Cristal 57.22
manca il terzo anello
LA MORA
Mattia Zannori su Un’estate fa 55.29
manca un anello e abbatte una bandierina
MORLUPO
Lorenzo Paci su Lanunio 53.21
PUGILLI
Pierluigi Chicchini su O’Brianth 53.29

Seconda Tornata / i tempi

AMMANNITI
Marco Diafaldi su Freccia del Veio 55.83
manca il secondo anello
BADIA
Cristian Cordari su Spetenca 54.56
CASSERO
Luca Innocenzi su Goldy Tower 53.57
CONTRASTANGA
Riccardo Raponi su Artemio 58.35
GIOTTI
Stefano Antonelli su Becky Cristal 56.18
CROCE BIANCA
Massimo Gubbini su Super Magic 54.86
LA MORA
Mattia Zannori su Un’estate fa 54.68
manca il primo e il secondo anello
MORLUPO
Lorenzo Paci su Giulia e le stelle 55.37
PUGILLI
Pierluigi Chicchini su Invincibile Fong 54.42

Terza Tornata / i tempi

BADIA
Cristian Cordari su Spetenca 54.63 / una bandiera abbattuta
CONTRASTANGA 
Riccardo Raponi su Artemio 55.90
GIOTTI
Stefano Antonelli su Anna Auroral 54.84
LA MORA
Mattia Zannori su Stota 54.81
MORLUPO
Lorenzo Paci su Giulia e le stelle 54.54
PUGILLI
Pierluigi Chicchini su Invincibile Fong 54.13
manca il secondo anello e abbatte una bandierina

Anelli della Giostra

Saranno più piccoli gli anelli della Giostra della Sfida. Sei centimetri per la prima tornata, 5,5 per la seconda e 5 per la terza. Le nuove dimensioni del diametro degli anelli sono state decise all’unanimità alla fine della riunione del Comitato Centrale di ieri sera. Va in archivio l’anello da 8 centimetri nella prima tornata sostituito da quello da 6, nella seconda da 6 si passa a 5,5, mentre rimane di 5 centimetri il diametro dell’anello della terza tornata. Aumentano decisamente le difficoltà che i cavalieri dovranno affrontare la sera del 16 giugno per conquistare il Palio di Adelaide Cioni. I cavalieri avranno la possibilità di cimentarsi con le nuove misure nella sessione di Prove Ufficiali in programma domani sera, alle ore 21, al Campo de li Giochi. La decisione storica era già in cantiere da tempo e Magistrati e Priori hanno deciso di accelerare la modifica del regolamento di gara già dalla prossima Giostra della Sfida. Alla votazione della soluzione tecnica relativa agli anelli si è giunti, come tradizione, dopo una serie di approfondite verifiche prendendo atto, inoltre, della straordinaria destrezza dei cavalieri di Giostra. La decisione arriva dopo la modifica al regolamento attuata nel 2008 quando il Comitato Centrale decise di mandare definitivamente in pensione l’anello da 10 centimetri e restringere quello dell’ultima tornata di un centimetro, da 6 a 5. “Da tempo volevamo dare un ulteriore impulso alla spettacolarità della Giostra – ha detto il Presidente dell’Ente, Domenico Metelli – e così all’unanimità abbiamo deciso di aumentare il coefficiente di difficoltà della gara. I cavalieri hanno dimostrato di essere preparatissimi e così abbiamo deciso di alzare l’asticella restringendo ancora il diametro degli anelli per regalare al pubblico uno spettacolo sempre più bello ed avvincente”. La modifica del regolamento di gara non è certamente l’unica nella storia della Quintana. Infatti, negli anni Cinquanta il diametro degli anelli era di 9 e di 6,5 centimetri poi dal 1973 gli anelli erano di 9, 6 e 4 centimetri. Alla fine degli anni Settanta il diametro passò a 10, 8 e 6 centimetri e nel 2008 anelli ancora più piccoli da 8, 6 e 5 centimetri. Dopo 10 anni in cui i cavalieri hanno dimostrato tutta la loro bravura il Dio Marte ha deciso di aumentare le difficoltà per rendere ancora più avvincente la Giostra.

Qui giugno 2018

Disponibile dal 02/06/2018

E’ la pubblicazione ufficiale della Giostra della Quintana di Foligno. Al suo interno si possono trovare notizie, foto e appuntamenti che riguardano la manifestazione nell’edizione di giugno e in quella di settembre. Uno spazio è dedicato alla ‘Guida delle Taverne’, dove ci sono tutte le info sui menù proposti dai dieci Rioni e sulle modalità per prenotare la cena in taverna. La rivista viene distribuita in copia gratuita presso il ‘Quintana Point’, l’info point della Quintana, e nelle taverne dei Rioni.

Boom di presenze

Oltre mille turisti stranieri, gli alberghi sold out, boom di presenze in città: è già la Quintana dei record.
Il bilancio della Quintana di giugno 2017 è decisamente positivo. Tanta gente in centro e grande partecipazione agli eventi quintanari da parte dei Folignati e non solo. L’intensa attività di promozione sui social e la forte spinta commerciale nelle città che toccano la Val di Chianti (Tolentino, Macerata, Civitanova Marche) hanno dato una spinta in più. Foligno, sempre più, si conferma “centro del mondo”.

Chi non fosse riuscito a prendere il biglietto potrà seguire il live della gara sulla nostra pagina Facebook “Giostra della Quintana di Foligno” e rivedere l’integrale della Giostra sul canale 10 di Umbria TV.