Quintana Straordinaria: Foligno si mobilita per le popolazioni terremotate

Le notizie susseguitesi nei giorni scorsi da parte della stampa regionale dell’Umbria e delle Marche e, da ultimo, la comunicazione ufficiale pubblicata tramite social dalla Giostra della Quintana di Ascoli, ci obbliga a chiarire l’obiettivo che la nostra manifestazione si era posto.   

Il Direttivo dell’Ente Giostra Quintana già da alcuni mesi, aveva preso la determinazione di continuare nel progetto “Quintana è Solidarietà”, che da diversi anni è diventato un punto fermo nei nostri programmi.  

Da tempo, la presenza dei sindaci delle città terremotate a noi vicine e le loro storie di difficoltà e senso di abbandono, ci avevano  spinto a cercare un modo per poter intervenire in loro aiuto, consapevoli, però, che le somme di denaro necessarie sono talmente ingenti da essere assolutamente al di fuori delle nostre possibilità. L’unica soluzione era trovare un evento che richiamasse l’attenzione dei mass media e delle istituzioni nazionali. 

Dovevamo, pertanto, mettere in campo il massimo e per noi il massimo è effettuare una Giostra straordinaria dedicata.

Per ottenere il risultato, pertanto, abbiamo pensato di coinvolgere anche la manifestazione di Ascoli Piceno, perché anche le Marche hanno subito, e continuano a subire, gli effetti del terremoto. Sicuramente insieme saremmo stati mediaticamente più forti, coinvolgendo nel nostro progetto due Regioni, due Province e due comunità intere.   

Dopo un contatto informale, attraverso il quale ci era stato risposto positivamente e con entusiasmo all’idea, purtroppo il giorno seguente è seguita la smentita ufficiale: Ascoli non ritiene di avere i tempi tecnici per organizzare una giostra straordinaria.

Ne prendiamo atto e ce ne dispiace, ma ognuno è libero di fare le proprie scelte.

Noi andiamo avanti, e pertanto, già ieri mattina una delegazione dell’Ente Giostra Quintana con a capo il suo Presidente si è recata dal sindaco di Norcia per confermargli la scelta di proseguire anche da soli nell’obiettivo prefissato .

Il 6 ottobre si terrà a Foligno una Giostra Straordinaria che sarà presentata ufficialmente il 26 agosto, unitamente alla Giostra di Settembre, presso il Sacro Convento di Assisi. 

I dettagli saranno resi noti nei giorni seguenti, con la delibera del Comitato Centrale che è stato già fissato per il 21 Agosto, ma con la certezza che la Quintana di Settembre sarà dedicata alla promozione di questo ulteriore evento. 

Volere è potere, e la Giostra della Quintana di Foligno, la volontà di sostenere il proprio territorio, ce l’ha nel DNA. 

Forse è per questo che siamo definiti l’Olimpiade delle Giostre.   

GLI APPUNTAMENTI DEL 13 GIUGNO

Domani 13 giugno torna “La Giostra dei Libri” con l’ultimo appuntamento di questa edizione. Alle ore 21 a palazzo Candiotti sarà Marco Buticchi a presentare il suo libro “Casa di Mare”. Il maestro italiano dell’avventura affronta la sfida più ardua: raccontare la vita, straordinaria e commovente di un protagonista del boom economico, suo padre.  L’incontro sarà moderato da luigi Napolitano.

Alle ore 21 e 30, presso la suggestiva cornice dell’Oratorio del Crocifisso, si svolgerà  il secondo spettacolo di Segni Barocchi Festival dal titolo “L’invidia di Circe”. Il balletto è ispirato al “Ballet Comique de la Reine” di Balthasar de Beaujoyeulx svoltosi  a Parigi nel 1581. L’opera è considerata da molti storici come “il vero primo balletto” in senso moderno. Lo spettacolo  è a cura del Corpo di Danza del Balletto di Foligno con coreografie di Veronica Taccucci e ideazione e direzione musicale di Danilo Tamburo. 

Alle 22 e 15, in piazza della Repubblica si svolgerà lo spettacolo “Peccati Kapitali” sempre a cura della compagnia “Kronos Theatrical Circus”. Un suggestivo viaggio dell’anima all’insegna dell’amore attraverso i luoghi oscuri della dannazione eterna. Un giovane andrà incontro ad un percorso di purificazione morale affrontando le sue paure e le sue debolezze

PREMIO GIORNALISTICO ARIODANTE PICUTI

Domani 13 giugno, alle ore 17, a palazzo Candiotti ci sarà l’assegnazione del premio giornalistico Ariodante Picuti. 

L’evento, fortemente voluto dalla famiglia Picuti e dall’Ente Giostra, è dedicato alla memoria dell’indimenticabile Avvocato Picuti, presidente dell’Ente Giostra della Quintana dal 1978 al 1996.

Sotto la sua guida la Quintana ha vissuto un periodo di grande cambiamento e di crescita, uscendo dall’ambito regionale per diventare una manifestazione di assoluto rilievo nazionale. La scelta di onorare il Presidente Picuti è caduta su un premio giornalistico perché proprio il giornalismo era una delle sue grandi passioni.  Ariodante Picuti anche con i suoi articoli e i suoi scritti ha infatti manifestato il suo eclettismo. Un uomo dai molteplici interessi  in tanti settori, dalla politica alla professione di avvocato, che ha segnato in maniera indelebile la storia recente della nostra città.  

La giuria presieduta da Roberto Conticelli, direttore dell’edizione dell’Umbria del quotidiano La Nazione e presidente dell’Ordine dei giornalisti dell’Umbria, coadiuvato dall’Avv. Giovanni Picuti e dal Presidente dell’Ente Giostra della Quintana Domenico Metelli ha deciso di assegnare la prima edizione del premio al noto giornalista giornalista Antonio Lubrano 

Lubrano,  professionista dal 1955, prima di approdare sul piccolo schermo ha lavorato per diversi quotidiani e settimanali come Il GiornaleIl Giornale d’ItaliaOggiRadiocorriere TV , TV Sorrisi e Canzoni di cui è stato direttore dal  giugno al settembre del 1967. Dal 1989 al 1996 conduce la storica trasmissione di Rai 3 “Mi manda Lubrano”, dedicata a truffe e raggiri di cui alcuni cittadini sono stati oggetto. Per Rai 1 conduce il programma di musica lirica All’Opera, con la regia di Toni Verità. Nel 2004 vince il Premio Cimitile con l’opera Pomeriggio di luglio.

Dal marzo del 2007 Lubrano approda nel mondo dei blog con “Lubrano Risponde”, dal quale contribuisce a sciogliere dubbi in materia di problemi amministrativi, truffe e diritti negati. 

Un percorso professionale, quello di Antonio Lubrano, costantemente rivolto al sociale e attento ai problemi e difficoltà dei cittadini. In questo la similitudine con l’impegno civile, professionale ed umano dell’Avvocato Ariodante Picuti, sempre, al servizio della sua comunità. 

Server sicuro https

HyperText Transfer Protocol over Secure Socket Layer (HTTPS) è un protocollo per la comunicazione sicura. Consiste nella comunicazione tramite il protocollo HTTP (Hypertext Transfer Protocol) all’interno di una connessione criptata fornendo come requisti chiave:

1 autenticazione del sito web visitato
2 protezione della privacy (riservatezza o confidenzialità)
3 integrità dei dati scambiati tra le parti comunicanti.

Accedi al sito con server sicuro https://www.quintana.it 

Boom di presenze

Oltre mille turisti stranieri, gli alberghi sold out, boom di presenze in città: è già la Quintana dei record.
Il bilancio della Quintana di giugno 2017 è decisamente positivo. Tanta gente in centro e grande partecipazione agli eventi quintanari da parte dei Folignati e non solo. L’intensa attività di promozione sui social e la forte spinta commerciale nelle città che toccano la Val di Chianti (Tolentino, Macerata, Civitanova Marche) hanno dato una spinta in più. Foligno, sempre più, si conferma “centro del mondo”.

Chi non fosse riuscito a prendere il biglietto potrà seguire il live della gara sulla nostra pagina Facebook “Giostra della Quintana di Foligno” e rivedere l’integrale della Giostra sul canale 10 di Umbria TV.

Accordo con TrenItalia

Scegli il treno per raggiungere la Quintana, esclusivi vantaggi per te!

Presenta alla biglietteria della Giostra il biglietto del treno e ricevi un gradito omaggio.
E per i gruppi di almeno quattro persone, gratuito un biglietto ogni 4 per la Giostra.

Prenota quattro posti on line su questo sito e paga con bonifico l’importo relativo a soli tre posti, anziché quattro. Al momento del ritiro dei biglietti presso la biglietteria della Giostra, esibisci il titolo di viaggio Trenitalia per giustificare l’omaggio.

La promozione è valida sia per la Giostra della Sfida che per la Giostra della Rivincita, presentando al botteghino una delle seguenti tipologie di titoli di viaggio Trenitalia:

  • biglietto del treno con destinazione Foligno, valido per lo stesso giorno della visita alla manifestazione;
  • abbonamento regionale Trenitalia con origine e/o destinazione una qualunque stazione dell’Umbria, in corso di validità;
  • biglietto integrato “Umbria GO” in corso di validità;
  • tessere Smart Card rilasciate ai dipendenti Trenitalia e loro familiari.

Se hai prenotato quattro posti e pagato il prezzo di tre biglietti e non sei in grado di esibire i titoli di viaggio Trenitalia sopra specificati, non potrai ottenere il biglietto omaggio, dovrai acquistarlo al prezzo ufficiale previsto.

Per informazioni sugli orari dei treni, consultare il sito www.trenitalia.com o contattare telefonicamente il call center Trenitalia al numero 892021