GRANDE SUCCESSO PER LO SPECIALE DI RAI 3 SULLA GIOSTRA DELLA QUINTANA DI FOLIGNO

Clamoroso successo di pubblico per la differita della Giostra della Quintana, andata in onda sabato pomeriggio su Rai 3 a diffusione nazionale.

Risultati che superano le più rosee aspettative. Lo share ha toccato quota 4,2 per cento. Esattamente un punto percentuale in più rispetto allo scorso anno quando raggiunse il 3,2 %.

Andando a vedere il dettaglio dei numeri reali sono stati 420mila i telespettatori che si sono soffermati a guardare i 75 minuti di trasmissione curati dalla TgR Umbria, con telecronaca di Antonello Brughini, collegamenti da bordo campo di Luca Pisinicca e contributi di Luciana Barbetti. Nel 2018 i telespettatori furono 336mila.

Grande soddisfazione è stata espressa dalla direzione della TgR e dalla Rai.

Naturalmente orgoglioso tutto il popolo della Quintana per l’attenzione che il pubblico nazionale ha mostrato nei confronti della nostra Festa.

PREMIO PORTAMENTO E COMPORTAMENTO 2019

Come già annunciato al “Campo de li giochi” sabato notte, l’edizione di giugno 2019 del premio “Portamento e Comportamento” è andato al Rione Spada. 

L’apposita commissione, composta dal Presidente Stefano Trabalza e da Luciano Piermarini, Irene Marone, Alessandro La Porta, Raffaele Cesari e Paola Tedeschi, ha rilevato che “il corteggio del Rione Spada è risultato il più accurato storicamente e si è distinto per scelta pertinente dei personaggi e condotta comportamentale”.

Il premio “Portamento e comportamento”, pensato come ulteriore stimolo per la massima valorizzazione del corteo storico,  è stato fortemente voluto dalla Commissione Artistica dell’Ente Giostra della Quintana guidata da Luca Radi e da Claudio Bianchini, componente della stessa.  Sponsor di questo riconoscimento è stato il centro  Dental@med di Foligno.

La Giostra della Sfida 2019 / il bilancio dell’edizione di giugno

Grande la soddisfazione del Presidente e di tutto il Direttivo dell’Ente per l’edizione appena conclusa della Giostra della Quintana. 

Quella del giugno 2019 sarà, secondo il Presidente Domenico Metelli, un’edizione da ricordare per molteplici aspetti. Per il programma ricco di eventi che ha impreziosito le due settimane di festa, portando a Foligno personaggi di assoluto rilievo nazionale. 

Per la grande partecipazione popolare che ha avuto il suo coronamento nel folto pubblico che ha riempito le vie della città in occasione del corteo di venerdì  e il “Campo de li giochi”  per la Giostra di sabato.  

Ogni settore guidato dal nuovo direttivo ha funzionato perfettamente.

Altissimo il livello tecnico dimostrato dai magnifici 10 cavalieri: hanno incantato ed emozionato tutti i fortunati che hanno potuto seguire la Giostra dal vivo.  

Un grazie, particolare, va al neo sindaco Avv. Stefano Zuccarini, presente al Corteo, che con il suo saluto prima della cerimonia di arruolamento dei cavalieri, ha saputo emozionare tutti e con il quale è già in programma un incontro per i prossimi giorni.

Il plauso e il grazie del Presidente Domenico Metelli vanno ai 10 Priori, molti dei quali al loro esordio, che hanno dimostrato grandi capacità nel gestire con responsabilità e competenza i propri Rioni per queste due settimane di grande impegno. Un grazie particolare a Luca Radi, neo Presidente della Commissione Artistica che, in un ruolo di assoluta importanza, ha saputo raccogliere un’eredità pesante, come quella dell’Architetto Stefano Trabalza, realizzando un corteo ed un cerimoniale perfetti. 

Ovviamente non va dimenticato il lavoro della Commissione Tecnica dell’Ente, capitanata da Lucio Cacace che, ancora una volta, ha reso possibile lo spettacolo a cui abbiamo assistito sabato notte. 

Il ringraziamento finale del Presidente Metelli è dedicato poi a tutto il popolo della Quintana che con la sua passione, tenacia ed impegno ha nuovamente reso possibile quel “miracolo” che per 15 giorni ha incantato la nostra città. 

L’appuntamento è per sabato 22 giugno quando alle ore 17 e 40 Foligno e la sua Quintana saliranno di nuovo alla ribalta della Tv nazionale con i 75 minuti di differita che andranno in onda su RAI 3.

IL PATROCINIO DEL SENATO DELLA REPUBBLICA ALLA GIOSTRA DELLA QUINTANA

Per  questa edizione della Giostra della Quintana sono giunti riconoscimenti dai massimi organi istituzionali del nostro paese. In particolare, la 73° edizione della Giostra della Quintana si svolgerà con il “patrocinio del Senato della Repubblica”. La comunicazione ufficiale, giunta in questi giorni, ha succitato grande soddisfazione in tutto il Direttivo dell’Ente Giostra. Il riconoscimento del patrocinio del Senato si aggiunge ad un “premio di rappresentanza della Camera dei deputati” che verrà consegnato in occasione della premiazione della Giostra della Sfida che si svolgerà il prossimo 15 giugno. 

CORTEO STORICO E CERIMONIALI IN PIAZZA, GRANDI NOVITA’ IL PERCORSO COMPLETO E GLI ORARI DELLA SERATA

Foligno è pronta a tuffarsi nella magica atmosfera barocca: con il sontuoso Corteo Storico di venerdì 14 giugno, lungo le vie imbandierate a festa del centro storico, e gli scenografici cerimoniali in piazza della Repubblica.

Per questa edizione la Commissione Artistica dell’Ente Giostra della Quintana ha proposto grandi novità, per rendere ancor più ‘maraviglioso’ l’apparato barocco quintanaro.

Il presidente Luca Radi ed i suoi preziosi collaboratori, hanno realizzato – in piena sinergia con i dieci rioni – una speciale quanto straordinaria “Allegoria della Concordia”: un’allegoria unica, proprio per interpretare a pieno il vero spirito quintanaro – come recita il Bando di Giostra – “che la concordia e l’amor della cittade tutta, sono pur vittoria, e bella e grande”.

Ispirata ad un affresco presente a Foligno, nel Palazzo del Podestà, che raffigura una dama che spinge alla rappacificazione due contendenti.

In sfilata anche l’allegoria della Vittoria, proposta dal rione Cassero, quale rione vincitore della scorsa edizione settembrina della giostra.

Ed un’altra novità, fortemente voluta dalla Commissione Artistica e sostenuta dall’Ente Giostra ed i priori, è stata proprio quella di ripristinare l’ordine di sfilata in base alla classifica della precedente competizione quintanara: ecco quindi, che vedremo il Comitato Centrale ed il Comune di Foligno aprire il corteo barocco. 

Il neo sindaco, Stefano Zuccarini, sfilerà per strade della città su di una carrozza d’epoca e parteciperà ai cerimoniali in piazza della Repubblica, insieme al presidente dell’Ente Giostra Domenico Metelli.

E torna, come Madrina Ufficiale della Quintana, la bellissima Federica Moro mentre ad interpretare La Bellezza sarà la modella internazionale Eleonora Pieroni. 

In abiti secenteschi anche il giornalista Andrea Jengo Responsabile della Sede Regionale per la Toscana e della Sede Regionale per l’Umbria della Rai.

Torna, da quest’anno, anche il Premio al Miglior Portamento e Comportamento da assegnare al miglior corteo rionale: un prezioso cammeo – offerto dallo studio Dentalmed – sarà assegnato, in rappresentanza, alla prima dama del rione. 

A presiedere la giuria di esperti, l’ex presidente della Commissione Artistica, Stefano Trabalza.

Il corteo delle rappresentanze rionali prenderà il via alle 21.45 con partenza da piazza del Grano, per procedere poi in via XX Settembre, piazza San Giacomo, via Meneghini, largo Volontari del Sangue, via Gentile da Foligno, piazza Faloci Pulignani, largo Carducci, piazza della Repubblica, via Gramsci, piazza San Domenico, via Mazzini, Corso Cavour, via Oberdan, via Umberto I, via Garibaldi, largo Carducci e piazza della Repubblica dove alle 23 inizieranno a fare ingresso.

A chiudere, la lettura del Bando di Giostra interpretato da Claudio Pesaresi, che accenderà gli animi in attesa della Giostra della Rivincita di sabato 15 giugno. 

QUINTANA E’ SOLIDARIETA’ / Assistiti dalla Caritas ospiti delle taverne ed invitati a Campo de li Giochi

“Quintana è solidarietà”: questo lo slogan scelto dall’Ente Giostra della Quintana per sintetizzare al meglio l’impegno della massima manifestazione cittadina a sostegno delle fasce più deboli della cittadinanza.

E visto il grande apprezzamento dello scorso anno, anche per questa edizione è stato fortemente riproposta l’iniziativa “Aggiungi un posto in taverna” grazie alla quale, ogni Rione inviterà a cena quattro ospiti, su indicazione della Caritas di Foligno, che potranno così gustarsi la Quintana, in tutti i sensi.

Si tratta di un’occasione unica per molte famiglie, ragazze madri e padri separati, ma anche per giovani ed anziani che purtroppo non possono permettersi un pasto.

Un’intesa, quella tra il presidente Domenico Metelli ed il direttore Mauro Masciotti, raggiunga grazie al tramite del giornalista Claudio Bianchini, collaboratore con le entrambe le realtà, e che prevede altre iniziative.

Altro progetto che sarà riproposto infatti, è quello che ha portato – e porterà di nuovo – alcuni assistiti della Caritas al Campo de li Giochi, ospiti dell’Ente Giostra della Quintana per assistere in prima fila alla Sfida in notturna tra i dieci binomi.

La sinergia tra Palazzo Candiotti e piazza San Giacomo non finisce qui: in vista dell’edizione di settembre infatti, si punta a stringere un accordo per la riduzione dello spreco alimentare nelle taverne rionali, in maniera tale da poter essere utilizzato per la mensa della Caritas.
Un ‘progetto pilota’ in Italia che si pensa già di applicare in altre realtà dove siano presenti manifestazioni del genere. 

GLI APPUNTAMENTI DI DOMANI / 11 GIUGNO 2019

Anche per domani 11 giugno tornano gli incontri con l’universo del barocco. Questa volta il viaggio, attraverso la cultura ma anche la vita quotidiana del 600’, ci porterà a scoprire i segreti dei filati e delle fibre naturali in uso in Umbria in epoca barocca. L’incontro, dal titolo “La trama e l’ordito” sarà a cura della dottoressa Glenda Giampaoli direttrice del Museo della Canapa di Sant’Anatolia. L’appuntamento è alle ore 18 a Palazzo Candiotti.

Alle ore 22 Piazza della Repubblica sarà invasa dai colori degli Sbandieratori di Gubbio. In 48 anni di attività il gruppo eugubino ha eseguito circa 2000 manifestazioni, sia in Italia che all’estero, promuovendo le tradizioni italiane e umbre in particolare.

Gli sbandieratori di Gubbio, con la loro attività, mirano a perpetuare il secolare gioco della bandiera e il messaggio etico in essa contenuto. 

GLI APPUNTAMENTI DEL 7 GIUGNO

Anche domani, 7 giugno, Quintana sarà sinonimo di cultura. Alle ore 18 a palazzo Candiotti continua la serie degli incontri culturali. “Chi non  sa stupir vada alla striglia”, questo il titolo dell’appuntamento in programma. Il prof. Guglielmo Tini illustrerà gli itinerari  e i virtuosismi della poesia barocca.

Alle ore 21 e 30, presso la chiesa SS Annunziata-Museo della Calamita Cosmica, parte la “Giostra dei Libri”. Il ciclo di incontri, sviluppato con l’associazione Athena, porterà a Foligno nei giorni della Quintana, importanti personaggi e autori che presenteranno le loro opere. Si parte con  l’apprezzato  giornalista sportivo Marino Bartoletti che presenterà il suo libro “Ci vediamo al bar Toletti”, un opera dove lo stesso propone aneddoti e racconti, musica e sport, ricordi e riflessioni.

Alle ore 21 e 30, nella suggestiva cornice dell’Oratorio del Crocifisso, si svolgerà il primo spettacolo a cura di Segni Barocchi Festival dal titolo “Quando penso allo tempo passato” villanelle, moresche, canzoni e danze a Napoli nel cinquecento . Le musiche di questo concerto sono eseguite con i principali strumenti a corde cinque-seicenteschi tipici dell’area napoletana, il colascione e la chitarra alla spagnola  suonati insieme alla 

Sordellina, una zampogna di corte, e il popolare buttafuoco.

Il concerto sarà eseguito dal gruppo musicale “Lìrium Lì Tronc” composto da Goffredo Degli Esposti, Mauro Squillante ed Enea Sorini.

LA GARA DEI TAMBURINI

In una piazza della Repubblica con il pubblico delle grandi occasioni, il gruppo dei tamburini del Rione Giotti, capitanato da Andrea Ciri, ha conquistato l’ambito “Pistillo d’Argento”. Ben  279 sono stati i punti assegnati dai giurati Elga Ciancaleoni, Aldo Cuccagna e Luca Marzetti ai tamburini di piazza Faloci autori di un ottima performance. Al secondo posto si sono piazzati i tamburini del Rione Badia, vincitori della passata edizione e terzo il gruppo del Rione Pugilli.

Per il Rione Giotti si tratta della seconda vittoria nella gara dei tamburini, uno degli appuntamenti più sentiti dal popolo della Quintana.  

PALIO DELLA FILOME’

Domani 3 giugno, alle ore 21 e 30, l’attenzione quintanara si sposterà in Piazza Garibaldi per il “Palio della Filomè”alla sua XXVIII edizione. 

L’evento, organizzato dal Rione Badia, quest’anno torna a Piazza Garibaldi, spazio simbolo del Rione amaranto, dove il pubblico potrà vedere i rappresentanti delle 10 contrade sfidarsi nel tradizionale gioco che è sempre stato uno degli elementi più tipici e caratteristici delle nostre taverne. Durante la gara è previsto uno spettacolo di “mangia fuochi”  a cura della compagnia  “i Dragolieri”.